Se siete alla ricerca di un Società che vi assista per la gestione della sicurezza sul lavoro e per i servizi connessi come la sorveglianza sanitaria o i corsi sulla sicurezza siete nel posto giusto. Operiamo a Milano, Roma e in tutta la provincia per piccole o grandi aziende. Contattateci al numero 02.40705812

Incarico di RSPP esterno

Il responsabile del servizio di prevenzione e protezione (RSPP) è colui che svolge un ruolo di coordinatore all’interno del servizio di prevenzione e protezione (SPP), lo strumento operativo di cui il datore di lavoro si avvale per garantire la tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori sul posto di lavoro. Deve essere organizzato all’interno dell’azienda o di una determinata unità produttiva. Il datore di lavoro può, anche, ricorrere a persone o servizi esterni, in questo caso si parla di RSPP esterno e quindi di incarico di RSPP esterno. Nel caso di aziende con più unità produttive, ossia quando si hanno gruppi di imprese, è possibile istituire un unico servizio di prevenzione e protezione.

Il responsabile del servizio di prevenzione e protezione deve essere in possesso di un titolo di studio non inferiore al diploma di istruzione secondaria superiore e un attestato di frequenza a uno specifico corso di formazione in materia di prevenzione e protezione, ottenuto ovviamente dopo una verifica dell’apprendimento. In realtà, tale soggetto dovrebbe pure possedere un attestato di frequenza a specifici corsi di formazione in materia di prevenzione e protezione dei rischi, anche di natura ergonomica e da stress lavoro-correlato, di organizzazione e gestione delle attività tecnico amministrative e di tecniche di comunicazione in azienda e di relazioni sindacali tuttavia molto spesso la formazione di base non è necessaria, ciò che conta è affidarsi ad un RSPP esterno di esperienza. Questo specifico servizio è offerto a Milano e comunque in generale siamo in grado di coprire Roma ed assistere tutte quelle aziende che hanno più sedi dislocate su tutto il territorio nazionale.

Il responsabile del servizio di prevenzione e protezione non è l’unico a costituire l’SPP: al suo interno, infatti, operano anche gli addetti del servizio di prevenzione e protezione (ASPP). Secondo quanto indicato dall’attuale normativa in materia di sicurezza sul lavoro, tutti questi soggetti devono essere in possesso di capacità e requisiti professionali adeguati alla natura dei rischi che si possono riscontrare sui posti di lavoro e inerenti alle attività lavorative svolte. Inoltre, devono essere in numero sufficiente rispetto alle caratteristiche aziendali, e disporre di mezzi e di tempo adeguati perché possano svolgere i compiti a loro assegnati. Tra le altre cose, non possono subire alcun pregiudizio durante lo svolgimento del proprio incarico.

I componenti del servizio di prevenzione e protezione devono fare attenzione a mantenere il segreto sui processi lavorativi di cui vengono a conoscenza nell’esercizio delle proprie funzioni. In particolare, l’SPP deve provvedere all’individuazione dei fattori di rischio mediante la valutazione del rischio e alle misure necessarie a garantire la sicurezza e la salute negli ambienti di lavoro, nel rispetto ovviamente della specifica normativa attualmente in vigore, a elaborare le misure di prevenzione e protezione e i sistemi di controllo di tali misure, a elaborare le procedure di sicurezza per le varie attività aziendali e, a proporre i programmi d’informazione e formazione dei lavoratori. Inoltre, deve partecipare alle consultazioni in materia di tutela della salute e sicurezza sul lavoro, ossia alla cosiddetta riunione periodica, e deve fornire ai lavoratori tutte le informazioni necessarie perché sia sempre garantita la loro sicurezza durante lo svolgimento delle attività lavorative.