Se siete alla ricerca di un Società che vi assista per la gestione della sicurezza sul lavoro e per i servizi connessi come la sorveglianza sanitaria o i corsi sulla sicurezza siete nel posto giusto. Operiamo a Milano, Roma e in tutta la provincia per piccole o grandi aziende. Contattateci al numero 02.40705812

Il corso preposti

Il corso preposti serve a formare chi, in azienda, sovrintende l’attività lavorativa e garantisce l’attuazione delle direttive ricevute, controllandone la corretta esecuzione da parte dei lavoratori ed esercitando un funzionale potere di iniziativa. Questo consiste nel segnalare ai vertici aziendali la presenza di possibili pericoli per i lavoratori o di mancanze nei sistemi di protezione. In poche parole il preposto è una sorta di capo squadra, chiamato a svolgere un compito operativo. Tra i suoi obblighi c’è, proprio perché possa svolgere in maniera corretta e adeguata le proprie funzioni, quello di frequentare appositi corsi di formazione e pure di aggiornamento.

Il corso preposti, secondo quanto stabilito dall’Accordo Stato Regioni, deve comprendere sia la parte solitamente rivolta ai lavoratori sia una parte specifica, relativa ai compiti che tale figura aziendale esercita in materia di salute e sicurezza sul lavoro. La durata minima del modulo per preposti deve essere di almeno 8 ore. La formazione specifica deve fornire informazioni sui principali soggetti del sistema di prevenzione aziendale e sulle relazioni che si possono creare tra loro, sull’individuazione e valutazione dei fattori di rischio in azienda, sugli incidenti e gli infortuni mancati, sulle tecniche di comunicazione, sulle misure di prevenzione e protezione, e sul controllo.

Il corso preposti prevede, alla fine, una prova di verifica obbligatoria che può essere fatta sia tramite la somministrazione di un test o mediante colloquio. Ciò serve a verificare se il corsista, che deve garantire la propria presenza per almeno il 90 % delle ore di formazione, ha davvero appreso tutte le nozioni fornite sulla normativa vigente in materia di sicurezza sul lavoro e su quelle che devono essere le su competenze tecnico-professionali. In caso di superamento di tale prova, il preposto riceverà direttamente dagli organizzatori dei corsi un apposito attestato di avvenuta formazione compatibile con le disposizioni in materia di salute e sicurezza sul lavoro. Per quanto riguarda le modalità in cui può avvenire la formazione, queste solitamente sono disciplinate da accordi aziendali, ma dopo aver consultato il rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza.

Il preposto deve sottoporsi inoltre a dei corsi di aggiornamento che, secondo quanto stabilito dall’Accordo Stato Regioni, deve essere ripetuti ogni cinque anni. A fine di mantenere le conoscenze al passo con i cambiamenti e di garantite una sorta di controllo sull’effettiva acquisizione delle competenze, questi soggetti possono essere sottoposti a delle verifiche annuali sulle conoscenze acquisite con il precedente percorso formativo, in attesa di poter ripetere l’aggiornamento quinquennale. Questo non comprende, però, la formazione che dovrebbe essere fornita in caso si verifichi un cambiamento delle mansioni o l’introduzione di nuove tecnologie e attrezzature di lavoro, come pure quella che occorre in caso di evoluzione dei rischi o l’insorgenza di altri nuovi.