Se siete alla ricerca di un Società che vi assista per la gestione della sicurezza sul lavoro e per i servizi connessi come la sorveglianza sanitaria o i corsi sulla sicurezza siete nel posto giusto. Operiamo a Milano, Roma e in tutta la provincia per piccole o grandi aziende. Contattateci al numero 02.40705812

Il corso primo soccorso

L’obiettivo di un corso primo soccorso è apprendere tutte le fasi che costituiscono il processo di soccorso a un infortunato o a una persona colta da un malore, in attesa che arrivi il personale sanitario qualificato. Chiunque, infatti, può trovarsi nella situazione di dover dare una mano, non solo ad amici e parenti, ma pure a persone estranee. Sul lavoro, ad esempio, è fondamentale che ci sia qualcuno in grado d’intervenire tempestivamente, in caso avvengano infortuni o malesseri. A tal proposito, la vigente normativa in materia di sicurezza sul lavoro prevede l’obbligo da parte del datore di lavoro di nominare degli addetti al primo soccorso.

Un corso di primo soccorso, in genere, insegna come individuare i rischi connessi con l’azione stessa di soccorso, a identificare quali possano essere le situazioni di pericolo per una persona infortunata, a eseguire tempestivamente e soprattutto correttamente le chiamate d’emergenza, a mettere in pratica le manovre fondamentali per supportare le funzioni vitali (respirazione artificiale, massaggio cardiaco esterno, rianimazione cardiopolmonare), a saper valutare e soccorrere una ferita o un trauma, come immobilizzare correttamente i soggetti traumatizzati, come intervenire in caso d’insufficienza respiratoria o deficit di coscienza, e tanto altro ancora in base alla situazione in cui ci si può trovare.

La durata di un corso primo soccorso dipende dalla classe di rischio cui appartiene l’azienda che vi fa ricorso. Quello di 16 ore è rivolto alle aziende che rientrano al gruppo A, cioè quelle con oltre cinque lavoratori che hanno statisticamente, secondo quanto riferito dall’INAIL, un indice infortunistico d’inabilità permanente superiore a 4. I corsi della durata di 12 ore, invece, sono destinati agli addetti al primo soccorso di quelle aziende che appartengono ai gruppi B e C, cioè quelle rispettivamente con tre o più lavoratori e quelle con meno di tre lavoratori, in entrambi i casi non del gruppo A.

Corsi di questo tipo devono essere per legge tenuti da personale medico, pena l’invalidità del corso stesso. La didattica si articola in una parte sia prettamente teorica sia in una pratica, in cui s’imparano importanti manovre di primo soccorso, come la rianimazione cardiopolmonare. Può essere erogata in due modi differenti: in aula e in azienda. Si ricorre alla prima modalità quando le aziende devono formare un numero contenuto di lavoratori e quindi hanno la necessità di inserirsi all’interno di un gruppo interaziendale, mentre la formazione avviene in azienda quando si ha la necessità di formare un numero più elevato di lavoratori. Aula e proiettore sono le cose essenziali che si richiedono.

Alla fine del corso viene rilasciato un attestato di avvenuta formazione, la cui durata è, secondo quanto stabilito dalla normativa attualmente in vigore in materia di salute e sicurezza sul lavoro, di tre anni dalla sua data di emissione.